PO FESR Sicilia 2014-2020 – Presentazione di idee concrete con ricadute sul territorio Data-Highway e 3DLab-Sicilia

Prosegue a Sortino, il roadshow “Presentazione di idee concrete con ricadute sul territorio: “Data-Highway” e “3DLab-Sicilia”.

Ospitato nella Sala del Municipio Storico, l’evento è stato aperto dai messaggi di saluto del Sindaco Vincenzo Parlato e del Prof. Antonio Insolia, Direttore della Sezione di Catania dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

Il Prof. Roberto Barbera, del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania, ha quindi introdotto le linee guida della S3-Sicilia e le Azioni previste dal Po Fesr Sicilia 2014-2020. Come esempi qualificanti, egli ha inoltre presentato i progetti 3DLab-Sicilia (Creazione di una rete regionale per l’erogazione di servizi innovativi basati su tecnologie avanzate di visualizzazione) e Data-Highway (Creazione di una piattaforma di Linked Open Data per la realizzazione di applicazioni innovative per il turismo e la promozione culturale) che sono stati preparati, in virtuosa sinergia tra enti di ricerca, università, imprese innovative, diversi Comuni facenti parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e l’Ente Parco dell’Etna.

La presentazione del Prof. Barbera è stata seguita da quelle del Dott. Giuseppe Gallo (Università di Catania e INFN), del Dott. Roberto Greco (K.L.A.IN. Robotics s.r.l.), della Dott.ssa Simonetta Panerai (IRCCS Oasi Maria SS. Onlus), dell’Ing. Antonio Panto’ (NetSense s.r.l.) e del Dott. Vincenzo Puliatti (ItSyn s.r.l.). I sei relatori hanno sinteticamente descritto le loro applicazioni che fanno parte del piano di lavoro dei suddetti progetti.

Dopo le presentazioni il Dott. Diego Barucco (Associazione Sortino-Lab) ha quindi illustrato i risultati di un’interessante progetto “UtraUtra”, un tour virtuale di Sortino Diruta.

L’incontro di Sortino ha coinvolto rappresentanti della classe politica, delle imprese, delle istituzioni, dei centri di ricerca e della società civile con lo scopo di identificare, priorità e suggerimenti con cui ispirare eventuali nuovi sviluppi sul territorio siciliano offrendo interessanti spunti di discussione, di idee e di collaborazioni. Nella discussione è emersa la grande rilevanza turistica del territorio di Sortino che comprende la Necropoli Rupestre di Pantalica, uno dei più importanti luoghi protostorici siciliani, e l’impatto di nuove tecnologie per il miglioramento della conservazione e della fruizione dei luoghi d’arte e degli edifici della città iblea. La realizzazione dell’offerta di un turismo sostenibile sarà in grado di produrre nuova linfa per il potenziamento del sistema imprenditoriale e produttivo del territorio.

Patrizia Strino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *