La Nazionale di pallavolo femminile insegue, a Catania, il pass per Tokyo2020

Pallavolo chiama, Catania risponde. È stato così anche per la seconda giornata di partite valevoli per le qualificazioni olimpiche a Tokyo 2020. Nel capoluogo etneo continuano le sfide del girone che vede impegnate Italia, Kenya, Olanda e Belgio che si giocano l’accesso alle Olimpiadi dell’anno prossimo.

 

Vittoria agevole, nel pomeriggio di sabato e per tre set a zero, della nazionale olandese che si è imposta sulle ragazze del Kenya che, con la sconfitta di ieri, sono matematicamente fuori dalla possibilità di accesso, attraverso la tappa catanese, alle prossime olimpiadi.

Le ragazze festeggiano (foto da oasport.it)
Le ragazze festeggiano (foto da oasport.it)

 

In serata, davanti a circa tremila affezionati, stesso epilogo è toccato alla nazionale belga; le ragazze guidate da Gert Vande Broek, infatti, si sono dovute arrendere, col medesimo parziale, alle azzurre di Davide Mazzanti. Il sestetto italiano, trascinato dal trio EgonuChirichellaFolie, ha messo in fila la seconda vittoria e si giocherà, questa sera contro le orange di Jamie Morrison il pass per Tokyo. Padrone di casa sempre dominatrici del gioco che hanno imposto, con un ritmo martellante, un secco 25-17, e poi un doppio 25-16 alle ospiti. Prestazione di qualità, quella delle ragazze italiane, riuscite a tenere sempre alto il livello di concentrazione e in grado di non mostrare mai segni di cedimento. Paola Egonu ha messo a segno 18 punti, dopo di lei Cristina Chirichella che, realizzandone la metà, ha avuto una percentuale di realizzazione in attacco dell’88%.

Il CT della nazionale
Il CT della nazionale

 

Soddisfatto, a fine gara il CT Davide Mazzanti; << Sicuramente stiamo crescendo – ha detto commentando la partita – abbiamo fatto una bella prestazione, giocando meglio rispetto a ieri e questo ci serviva. Abbiamo attaccato meglio tutta la rete e ciò, domani, sarà molto importante. Contro l’Olanda sarà una partita nella quale ci servirà il miglior cambio palla e Folie in questo ci dà una grande mano, oggi è stato molto utile in vista della sfida di domani per vedere come funzionerà. In questo momento ci manca la pazienza di lasciarci scivolare via gli errori, contro l’Olanda servirà, perché sarà un match dove bisognerà saper soffrire. Dovremo studiare le situazioni dove loro ci possono mettere in difficoltà. Il pubblico ci sta dando una grande spinta, domani sicuramente dovremo fare una gran prestazione, ma quest’atmosfera ci carica molto, noi disegniamo il quadro ma la cornice è perfetta”.

 

 

Tags:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *